Categories Menu

Pubblicato by il gen 11, 2018 in Articolo slideshow, News |

Il Gran Fondo Master Tour entra nel vivo Sabato c’è la Pustertaler Ski Marathon

Il Gran Fondo Master Tour entra nel vivo Sabato c’è la Pustertaler Ski Marathon

Archiviate le due gare di skiroll andate in scena nello scorso autunno in Val di Fiemme e ad Aldeno, che hanno rappresentato la novità assoluta dell’edizione 2017/2018, il Gran Fondo Master Tour entra nel vivo e sabato vivrà il proprio terzo atto – il primo degli otto della stagione invernale – con la 41ª Pustertaler Ski-Marathon, gara in tecnica classica che si disputa sulle nevi altoatesine dell’Alta Pusteria.
Grazie alle abbondanti nevicate della prima parte dell’inverno, la gara tornerà sul percorso tradizionale di 60 chilometri, con partenza da Braies, arrivo a Sesto e passaggi da Villabassa, Dobbiaco e dalla Valle di Landro, dove ci sarà il giro di boa con la suggestiva vista delle Tre Cime, a precedere il ritorno verso Dobbiaco e i transiti da San Candido e lungo la Valle di Sesto, fino a Moso.
La gara è inserita nel calendario Fis e assegnerà punti per le classifiche internazionali, pertanto sottoposta a regole rigide e a controllo serrati lungo il percorso per verificare la tecnica adottata dai concorrenti, passo alternato o double poling.
Il via verrà dato alle 8.30, con circa 400 concorrenti schierati ai nastri di partenza, in cerca dei successori del forte fondista della Repubblica Ceca Stanislav Rezac e della finlandese Heli Heiskanen, vincitori dell’edizione 2017. L’ultimo successo italiano è datato 2016, quando a imporsi fu il trentino della Val di Fiemme Mauro Brigadoi. Tra gli attesi possibili protagonisti della gara di sabato ci saranno anche il russo in forza al Team Futura Eugeny Dementiev, oro olimpico a Torino 2006, e gli austriaci Christian Baldauf (già vincitore della Pustertaler Ski Marathon nel 2014) e Thomas Steurer.
Il Gran Fondo Master Tour prevede sette classifiche di categoria, cinque al maschile e due al femminile, precisamente U1 (nati tra il 1999 e il 1978), U2 (1977-1966), U3 (1964-1954), U4 (1953-1942), U5 (1941 e precedenti), D1 (donne nate tra il 1999 e il 1978) e D2 (1977 e precedenti). C’è già una classifica provvisoria dopo le due tappe di skiroll disputate nei mesi di settembre e ottobre. I leader provvisori di categoria sono Paola Beri dell’Agonistica Valsassina nella D2 (1977 e precedenti), Simone Ripamonti del Lissone nella U1 (nati fra il 1999 e il 1978), Reinhard Kargruber del Team Futura nella U2 (1977-1966), Guido Masiero dello Sci club Montebelluna nella U3 (1964-1954) e Luigi Sebben del Nordic Sportful nella U4 (1953-1942).
Dopo la Pustertaler, il Master Tour farà tappa nelle valli di Fiemme e Fassa, dove domenica 28 gennaio verrà disputata la 45ª edizione della classica per eccellenza dello sci di fondo italiano, la Marcialonga.

Il calendario del Gran Fondo Master Tour 2017-2018

- Fiemme Rollerski Cup – Val di Fiemme (skiroll, disputata il 17 settembre 2017)
- 3 Comuni Roll – Aldeno (skiroll, disputata il 29 ottobre 2017)
- Pustertaler Ski Marathon – Braies-Sesto Pusteria (tecnica classica, 13 gennaio 2018)
- Marcialonga di Fiemme e Fassa – Moena-Cavalese (tecnica classica, 28 gennaio 2018)
- Moonlight Classic – Alpe di Siusi (tecnica classica, 31 gennaio 2018)
- Marxa Beret – Catalugna-Spagna (tecnica classica, 4 febbraio 2018)
- Gran Fondo Val Casies – Val Casies (tecnica libera, 18 febbraio 2018)
- Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon – Monte Bondone (tecnica libera, 25 febbraio 2018)
- Vizze Skiathlon Wipptalcup – Val di Vizze (tecnica classica, 3 marzo 2018)
- Ridanna Skiathlon Winntalcup – Val Ridanna (tecnica libera, 4 marzo 2018)