Categories Menu

News

OBERBACHER, IRONMAN DELLA TRIRACE DOLOMITES CAMINADA SUPER, BELLA ANCHE LA GARA DEI TEAMS

Pubblicato by il 11:16 in News | Commenti disabilitati

OBERBACHER, IRONMAN DELLA TRIRACE DOLOMITES CAMINADA SUPER, BELLA ANCHE LA GARA DEI TEAMS

Ieri splendida giornata per la 2.a edizione della Trirace Dolomites in Val di Fassa (TN)

Alex Oberbacher e Chiara Caminada insuperabili nella prova individuale

Tra le squadre successo di Trentino Robinson e al femminile del Team Pellegrin

Da Soraga al Sass Pordoi con skiroll, bici e skyrunning organizzato dall’ASD Pellegrin di Soraga

Il tempo imbronciato di buon mattino non faceva presagire nulla di bello, oggi in Val di Fassa (TN), e nemmeno le temperature fresche. Poi, poco prima che si alzasse il sipario sulla seconda edizione della Trirace Dolomites, da Soraga sino al Sass Pordoi con skiroll, bici e skyrace, il cielo si è rischiarato ed il sole ha scaldato atleti ed ambiente.

L’altoatesino Alex Oberbacher, al suo bis consecutivo, e Chiara Caminada sono i grandi protagonisti di questo particolare triathlon. In gara anche le staffette con successi del Team Trentino Robinson, grazie ai due “best time” di Mauro Brigadoi ed Armin Dalvai ed un secondo tempo nella corsa di Francesco Trenti, e al femminile del Team Pellegrin con le performance di Stefania Corradini, Caterina Piller e Giorgia Felicetti. Una gara decisamente impegnativa ma altrettanto gratificante.

Ad aprire la contesa lo skiroll con lo start da Soraga alle 9.30. Mauro Brigadoi, inclemente, ha ingranato subito… la quarta e si è involato tutto solo andando a chiudere la prima frazione con 36’44”, con quasi 2’ su Francesco Ferrari e Simone Varesco, mentre l’atteso Bruno Debertolis finiva la frazione col quarto tempo a quasi 3’. Tra gli individuali spiccava il tempo di Gelmi (42’48”) con 2” su Oberbacher. Al femminile Chiara Caminada (48’26”) si difendeva bene nel confronto tra i maschi, mentre la “svedesina” di Fiemme Stefania Corradini portava il Team Pellegrin subito in prima fila  con un 47’08”.

A Canazei aveva inizio la seconda frazione con l’attacco al Pordoi. Il primo ad affrontare in bicicletta i 33 tornanti del Pordoi era l’altoatesino Armin Dalvai lanciato da Brigadoi. La sua è stata una veloce e solitaria cavalcata. Ha fatto segnare pure lui il miglior tempo con un significativo 36’49”, mentre Zamboni, che aveva ricevuto il testimone da Debertolis in quarta posizione, era autore del secondo tempo.

Nella terza frazione la salita lungo il ripidissimo canalone che porta alla Forcella Pordoi cambiava un po’ le carte in tavola. Per la staffetta di testa non cambiava nulla, Francesco Trenti ha badato a controllare a distanza gli avversari. Chi invece ha sorpreso è stato Simone Costa, il migliore nella salita che ha portato così il team Pellegrin al secondo posto. Paolo Longo si inchinava alla gioventù dei due rivali che lo hanno preceduto e così ha portato sul podio, al terzo posto, il team Robinson II.

Grande gara per Alex Oberbacher, abile a chiudere sotto le due ore (1h59’11”), addirittura col quarto tempo di giornata considerando le staffette con gli atleti a completare solo una frazione ciascuno. Oberbacher è scivolato via prima con gli skiroll, poi ha cavalcato alla grande sui pedali ed infine ha rifinito l’impresa con una prova stellare di corsa, la sua disciplina. Gran gara anche di Enrico Cozzini che si è reso autore di un veloce finale. Secondo posto per lui davanti al vicentino Stefano Zanotto. L’altro vicentino Gelmi dopo un inizio travolgente ha pagato lo sforzo e si è classificato settimo.

La gara individuale femminile ha avuto una sola, e grande, protagonista. Chiara Caminada, 11.a assoluta, si è lasciata dietro tanti “maschietti”, segno che la classe non è acqua.

Frizzante anche la gara femminile in staffetta. Stefania Corradini, velocissima con gli skiroll, Caterina Piller altrettanto veloce con la bici sui tornanti del Pordoi, e Giorgia Felicetti, skyrunner di razza, non hanno avuto rivali.

Gli splendidi scenari della Val di Fassa col traguardo in cima al Sass Pordoi hanno implementato un successo senza ombre, con l’organizzazione dell’ASD Pellegrin a meritarsi applausi e consensi. Ora non rimane che pensare alla terza edizione.

Info: www.triracedolomites.com

Individuale maschile

1 Oberbacher Alex Tornado 1:59:11; 2 Cozzini Enrico G.S. Fraveggio 2:11:20; 3 Zanotto Stefano Sci Club Orsago 2:12:55; 4 Manfroi Simone Bogn Da Nia Val De Fasha Asd 2:14:13; 5 Guadagnini Thomas 2:15:39; 6 Barp Toni Vasabroke Poiana A.S.D. 2:18:17; 7 Gelmi Giacomo G.S.A Montegrappa A.S.D. Bassano 2:19:00; 8 Chiocchetti Erwin Ski Team Fassa A.S.D. 2:22:44; 9 Mosconi Marco Team Futura 2:23:49; 10 Gardener Matteo U.D.S. Cermis 2:24:16

Individuale femminile

1 Caminada Chiara Ski Nordico Torino 02:24:52

Staffette maschili

1 Team Trentino Robinson Trainer 01:46:27; 2 Team Pellegrin 01:50:06; 3 Team Trentino Robinson Trainer 2 01:50:27; 4 Team Porteri 02:00:17; 5 Team Dromedario 02:01:08; 6 Team Pellegrin 2 02:03:55; 7 Team 3s Soraga 02:07:20; 8 I Tiezeri 02:09:00; 9 Gsalpini Asiago 02:10:22; 10 Team Runningandmore 2 02:19:25

Staffette femminili

1 Team Pellegrin Femminile 02:25:21; 2 Team Runningandmore Woman 02:35:28; 3 Littoria Brothers Team 02:55:58

Lo skiroll torna a Trento e sul Monte Bondone A fine mese Italiani sprint e Coppa Italia

Pubblicato by il 11:12 in News | Commenti disabilitati

Lo skiroll torna a Trento e sul Monte Bondone A fine mese Italiani sprint e Coppa Italia

Archiviata con successo la due giorni di Coppa del Mondo della scorsa settimana, il grande skiroll tornerà a Trento e sul Monte Bondone nel weekend di sabato 29 e domenica 30 settembre, quando il capoluogo trentino e la sua Alpe saranno teatro prima dei campionati italiani giovanili, assoluti e master della specialità sprint e poi di una prova di Coppa Italia, una gara up hill in tecnica classica con partenza individuale.
In cabina di regia siederà sempre il collaudato staff coordinato dall’Asd Charly Gaul Internazionale e dall’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, promosso a pieni voti in occasione della recente tappa del massimo circuito internazionale.
I tracciati impiegati per le due prove saranno i medesimi utilizzati per le due gare di Coppa del Mondo, con una leggera differenza per quanto riguarda le distanze della prova in salita. La sprint tricolore di 29 settembre si disputerà sul rettilineo di 165 metri ricavato in via Santa Croce, nel cuore della città di Trento, con qualificazioni alle ore 16 e batterie a eliminazione diretta a partire dalle ore 17. Una gara che si annuncia appassionante e che vedrà nuovamente protagonisti i dominatori della recente tappa di Coppa del Mondo, dominata proprio dagli atleti italiani: a vincere fu Emanuele Becchis, che precedette il beniamino di casa Alessio Berlanda.
Alla gara che assegnerà i titoli di campione italiano prenderanno parte gli atleti delle categorie Giovanissimi (2006-2011), Children (2002-2005), Giovani (1998-2001) e Senior – Master (1997 e precedenti).
Domenica 30 settembre, quindi, sarà la volta della prova di Coppa Italia, che verrà disputata su percorsi di differente lunghezza a seconda della categoria di appartenenza. Lo start verrà dato alle 10, con la zona d’arrivo allestita a Vason, in vetta al Monte Bondone.
Giovani, senior e master maschili copriranno 8,5 chilometri, con partenza da Candriai, mentre gli under 16 maschili e femminili, i master B maschili e le senior e master donne prenderanno il via da Vaneze, chiamati ad affrontare un percorso di 4,7 chilometri. Saranno 3,7, invece, i chilometri da percorrere per gli under 14 maschili e femminili (il via da località Norge), mentre per gli under 12 e gli under 10 ci sarà un tracciato ridotto ricavato a Vason, rispettivamente della lunghezza di 2 chilometri e di un chilometro.

MARCIALONGA PORTA A SCUOLA DI SPORT I RAGAZZI DIALOGO IN AMBITO GIOVANILE CON COACH CHENETTI

Pubblicato by il 11:10 in Articolo slideshow, News | Commenti disabilitati

MARCIALONGA PORTA A SCUOLA DI SPORT I RAGAZZI DIALOGO IN AMBITO GIOVANILE CON COACH CHENETTI

Tre incontri sullo sport il 26 settembre, 5 e 6 ottobre

Il Comune di Predazzo (TN) sede delle operazioni

Orchestreranno gli incontri Giuseppe Chenetti ed Erik Benedetto

Marcialonga unita per i ragazzi delle Valli di Fiemme e Fassa (TN)

Il comitato Marcialonga darà vita ad una serie d’incontri per educare i bambini e i ragazzi ai valori dello sport e del divertimento applicabili alla propria disciplina, e perché no, alla vita stessa. L’attività fisica è fondamentale sia dal punto di vista dello sviluppo fisico che dei benefici psicologici, educativi e sociali.

Lo Sci Club Marcialonga intende dunque diffondere la cultura dello sport, promuovendo i propri valori comportamentali e il sano divertimento. Verranno così invitati gli specialisti di settore, con i diversi interlocutori ad instaurare un dialogo “aperto” assieme a tutti i partecipanti presenti. Partenza il 26 settembre alle ore 20.30 presso il Comune di Predazzo (TN) con Giuseppe “Sepp” Chenetti, Istruttore Nazionale di Sci di Fondo e Allenatore IV livello CONI, ad aprire la serie di incontri riservati a presidenti ed allenatori delle società sportive ed alle scuole (insegnanti, dirigenti) delle Valli di Fiemme e Fassa, col tema “passione e divertimento per bambini e giovani dai 6 ai 14 anni”. La seconda serata si terrà invece il 5 ottobre nella medesima location e allo stesso orario – ed in compagnia di Chenetti vi sarà anche il fisioterapista e preparatore atletico Erik Benedetto, con i due a replicare la giornata successiva (6 ottobre) – questa volta alle ore 9 mattutine – per l’ultimo incontro teorico/pratico sullo sviluppo motorio del bambino e del giovane: “Le tappe dell’età evolutiva e il relativo sviluppo motorio”, con anche degli esercizi pratici attraverso il gioco.

“Promuoveremo lo sport in generale – afferma Chenetti – vedremo di far capire l’importanza di provare esperienze nuove e discipline diverse per arricchire il proprio bagaglio, e lo stare assieme agli altri. Come presupposto per preparare i ragazzi al futuro non ci sono solamente i risultati che non contano a livello giovanile. Il nostro sarà un ragionamento generale non solo in funzione degli sport invernali, e consiglieremo di far praticare diversi sport ai ragazzi sin dalla tenera età, dimodoché possano scegliere. Porteremo testimonianze, mostrando anche come ci si può allenare divertendosi”, conclude il coach.

Marcialonga allarga così il proprio bacino d’utenza, dedicandosi non solo alle prove sportive Skiing, Craft (ciclismo) e Coop (corsa), bensì ad una serie di attività volte allo sviluppo della propria comunità, come in occasione della recente premiazione dei ragazzi più meritevoli delle Valli di Fiemme e Fassa, e la consegna di quattro prestigiose borse di studio per meriti scolastici e sportivi.

Info: www.marcialonga.it

predazzo_convegni

NEWSPOWER

GJERDALEN SUPERMAN ALLA FIEMME ROLLERSKI CUP COPPA DEL MONDO A NORUM E PROCHAZKOVA

Pubblicato by il 17:37 in News | Commenti disabilitati

GJERDALEN SUPERMAN  ALLA FIEMME ROLLERSKI CUP  COPPA DEL MONDO A NORUM  E PROCHAZKOVA

Fiemme Rollerski Cup distance ieri tra Ziano e l’Alpe Cermis in Val di Fiemme (TN)

Tord Asle Gjerdalen vince il long distance élite di 50 km – tra le donne brava Slind

Ultima prova di CdM skiroll a Dementiev e Prochazkova (senior) ed Ekberg e Hansson (jr)

Contest popular a Varesco – Beri (long distance) e Kramer-Kobieluse (short distance)

Tord Asle Gjerdalen è già pronto per la Marcialonga e va a prendersi anche il… “Tour de Ski” sugli skiroll in versione estiva. Clark Kent solitamente si leva gli occhiali e indossa il mantello per diventare Superman, il norvegese invece li indossa prima di “volare”: “I miei Ray-Ban sono sempre con me”, rimontando circa 1 minuto e 30 secondi negli ultimi chilometri della Fiemme Rollerski Cup.

Ieri – tra Ziano di Fiemme e l’Alpe Cermis (TN) – si è svolta la seconda edizione, finale di Coppa del Mondo di skiroll, dei challenge Guide World Classic Tour e Mini Rollerski Tour Trentino, e prova popular aperta a tutti gli amatori. E nell’aggiudicarsi la prestigiosa prova élite Gjerdalen ha dato spettacolo, precedendo il francese Bastien Poirrier e l’altro norge Joar Thele. Tra le donne applausi per Astrid Oyre Slind, brava a domare la ‘mai doma’ polacca Justyna Kowalczyk e Kari Gjeitnes.

Nella sfida di Coppa del Mondo ha invece trionfato Evgenj Dementiev (RUS) su Robin Norum e Victor Gustafsson, con successo al femminile di Alena Prochazkova (SVK) su Julia Angelsioe e Sandra Schuetzova, mentre le prove junior sono state appannaggio dei due svedesi Johan Ekberg e Moa Hansson.

Non hanno disatteso le aspettative nemmeno le competizioni popular long distance di 50 km, con trionfo di Simone Varesco e Paola Beri, e popular short di 20 km: applausi per Fabian Kramer e Magdalena Kobieluse.

Conquiste assolute dunque di Astrid Oyre Slind su Kari Gjeitnes (la quale si consola con il premio sprint) tra le donne del Guide World Classic Tour, mentre tra i maschi la vittoria di Gjerdalen non serve a conquistare il challenge, e il successo finale va ad Anders Mølmen Høst.

Per quanto riguarda il Mini Tour Rollerski Trentino il re e la regina sono gli stessi che si sono portati a casa la prova odierna: Evgenj Dementiev: “Ormai sono abituato al Cermis ma ogni volta è più complessa, ora sono ufficialmente pronto per l’inverno” e Alena Prochazkova: “Felice per la vittoria, anche perché oggi ero malaticcia, sono soddisfatta della stagione sugli skiroll”. Quest’ultima fa l’en plein eleggendosi anche a primattrice della Coppa del Mondo di skiroll, mentre il premio di consolazione per Robin Norum è prestigioso ed è proprio lui il vincitore della Coppa del Mondo 2018: “Grande team work nella prima parte, abbiamo tenuto a bada Pepene ma Dementiev andava troppo forte”. I migliori junior della stagione sono stati invece Moa Hansson: “Gara durissima, ma sono felice di aver concluso in questo modo” e Johan Ekberg: “L’importante è essersi divertiti, davvero belle competizioni ed ottima organizzazione”, con la Svezia a totalizzare il maggior numero di punti tra le nazioni.

Per quanto riguarda gli azzurri Lisa Bolzan è quinta assoluta tra le donne senior: “La stanchezza degli ultimi giorni di gare si è fatta sentire, ho dato il massimo”, Matteo Tanel quarto assoluto davanti ai fratelli Becchis -  Emanuele sesto e Francesco settimo, arrivati anche oggi appaiati sul Cermis. Il futuro della disciplina sembra comunque roseo scorgendo i risultati dei migliori junior della stagione: Alba Mortagna chiude seconda assoluta e Chiara Becchis quarta assoluta, tra i maschi il veronese Riccardo Masiero è terzo assoluto ed Angelo Buttironi, superlativo nella giornata di ieri, è settimo assoluto.

Il francese Bastien Poirrier aveva sorpreso tutti quest’oggi nella long distance, rimanendo in testa per lunghi tratti della contesa prima di farsi rimontare nel finale. A dire il vero, a precedere Gjerdalen negli ultimi chilometri c’era Chris Andre Jespersen, inciampato clamorosamente proprio sul più bello ma aggiudicandosi la volata per il quarto posto conclusivo sull’arrembante Morten Eide Pedersen. La rimonta del plurivincitore della Marcialonga di Fiemme e Fassa è stata incredibile e con una tattica impeccabile trionfa per l’ennesima volta in terra fiemmese: “Credi di avere grande forza ma la “hill” ti uccide, gran gara”, ha affermato Gjerdalen. Astrid Oyre Slind non è stata da meno, anche perché subito dietro di lei è arrivata una “sorridente” Justyna Kowalczyk, poi fuggita via imbestialita per aver mancato l’appuntamento con la vittoria. Felice la Slind: “è sempre bello vincere, la prima parte è stata facile, poi all’inizio dell’uphill Justyna è partita forte e abbiamo spinto molto con il double poling”. La quattro volte vincitrice del Tour de Ski Justyna Kowalczyk (questa volta) la prende con filosofia: “Regina del Cermis? Questa volta no, seconda, ma sono contenta di essere tornata qui, il tempo passa ma l’Alpe Cermis è sempre speciale per me, peccato per la prima parte, forse preferirei 50 km di uphill!”.

Per info: www.fiemmerollerskicup.it

Pursuit Senior Men

1 Dementiev Eugeniy RUS 00:51:52; 2 Norum Robin SWE 00:52:11; 3 Gustafsson Victor SWE 00:53:06; 4 Buskqvist Alfred SWE 00:53:23; 5 Perekhoda Ruslan UKR 00:53:37; 6 Goroshnikov Dmitry RUS 00:53:47; 7 Nordstroem Gustav SWE 00:54:08; 8 Popa Raul ROM 00:54:13; 9 Galassi Michael ITA 00:54:18; 10 Curti Luca ITA 00:54:23

Pursuit Senior Ladies

1 Prochazkova Alena SVK 00:37:49; 2 Angelsiöe Julia SWE 00:37:59; 3 Schuetzova Sandra CZE 00:38:07; 4 Nesterenko Lada UKR 00:39:40; 5 Hvostunkova Svetlana RUS 00:40:04; 6 Auzina Kitija LVA 00:40:18; 7 Lockner Jackline SWE 00:40:35; 8 Bolzan Lisa ITA 00:41:10; 9 Nedyukhina Maryia BLR 00:41:19; 10 Prokhorova Varvara RUS 00:41:42

Pursuit Junior Men

1 Ekberg Johan SWE 00:54:55; 2 Grigoriev Alexander RUS 00:56:41; 3 Masiero Riccardo Lorenzo ITA 00:58:07; 4 Dolhascu Florin ROM 00:58:11; 5 Forika Szabolcs ROM 00:58:38; 6 Vigants Raimo LVA 00:58:42; 7 Buttironi Angelo ITA 00:59:27; 8 Saulitis Niks LVA 01:00:27; 9 Dirtu Lunic Valentin ROM 01:01:17; 10 Rusu Vasile ROM 01:01:27

Pursuit Junior Ladies

1 Hansson Moa SWE 00:39:34; 2 Sordello Elisa ITA 00:43:03; 3 Becchis Chiara ITA 00:43:08; 4 Arnesen Julie Henriette NOR 00:43:16; 5 Mortagna Alba ITA 00:43:28; 6 Mortagna Laura ITA 00:44:31; 7 Andreca Maria Dumitrela ROM 00:45:38; 8 Andreca Ioana Georgiana ROM 00:45:40; 9 Lollobattista Claudia ITA 00:46:16; 10 Zimare Rosa GER 00:48:11

50 Km Elite Men

1 Gjerdalen Tord Asle NOR 02:01:26; 2 Poirrier Bastien FRA 02:01:32; 3 Thele Joar NOR 02:01:35; 4 Jespersen Chris Andre NOR 02:01:41; 5 Pedersen Morten Eide NOR 02:01:48; 6 Moelmen Hoest Anders NOR 02:01:51; 7 Nygaard Andreas NOR 02:02:12; 8 Aukland Anders NOR 02:02:33; 9 Syrstad Torleif NOR 02:02:43; 10 Skaug Mathisen Runar NOR 02:02:53

50 Km Elite Ladies

1 Oyre Slind Astrid NOR 02:14:27; 2 Kowalczyk Justyna POL 02:15:09; 3 Vikhagen Gjeitnes Kari NOR 02:17:49; 4 Grafning Maria SWE 02:17:52; 5 Rogozina Daria RUS 02:33:29; 6 Mueller Franziska GER 02:41:57; 7 Lambert Jennifer FRA 02:58:56

50 Km Popular Men

1 Varesco Simone ITA 02:06:02; 2 Betta Matteo ITA 02:12:35; 3 Gabrielli Roberto ITA 02:13:17; 4 Berlanda Silvano ITA 02:15:12; 5 Lanfranchi Luca ITA 02:15:47; 6 Peensalu Aimer EST 02:15:58; 7 Zampieri Paolo ITA 02:16:40; 8 Berlanda Alessio ITA 02:17:00; 9 Zorzi Gianni ITA 02:17:10; 10 Gelmi Giacomo ITA 02:18:24

50 Km Popular Ladies

1 Beri Paola ITA 02:35:16; 2 Borgeryd Åse SWE 02:40:37; 3 Larsson Liv SWE 03:06:05

20 Km Popular Men

1 Krämer Fabian GER 00:58:33; 2 Corradini Francesco ITA 01:00:29; 3 Sormani Innocente ITA 01:05:44; 4 Комлев Юрий RUS 01:06:44; 5 Sommavilla Paolo ITA 01:07:41; 6 Niklass Martins LAT 01:10:29; 7 Volonte’ Gianluca ITA 01:12:35; 8 Pazzola Mattia ITA 01:13:37; 9 Felgenhauer Mario GER 01:13:45; 10 Bellati Carlo ITA 01:14:46

20 Km Popular Ladies

1 Kobieluse Magdalena POL 01:06:52; 2 Corradini Stefania ITA 01:08:48; 3 Vila Obiols Carola AND 01:12:11; 4 Caminada Chiara ITA 01:12:45; 5 Gentile Marta ITA 01:19:21; 6 Pedretti Silvia ITA 01:26:06; 7 Gianmoena Veronica ITA 01:31:12; 8 Langhelle Tina NOR 01:49:01

NEWSPOWER

Val Casies 16. – 17. febbraio 2019 : Mantieniti felice e sano con la maratona!

Pubblicato by il 17:34 in Articolo slideshow, News | Commenti disabilitati

Val Casies 16. – 17. febbraio 2019 : Mantieniti felice e sano con la maratona!

Fai parte anche tu di quelle persone che, da sempre, sognano di partecipare a una maratona almeno una volta nella vita? O sei semplicemente un assiduo podista sia in estate che in inverno, che fa qualcosa di buono per la tua salute?
Allora non fermarti a riflettere e dai il via a un piacevole allenamento autunnale: quando sarà il momento, percorrerai i primi tratti della pista da fondo con tutt’altri presupposti, accrescendo il benessere fisico settimana dopo settimana. L’appuntamento clou è fissato per febbraio con la partecipazione alla Gran Fondo Val Casies sul percorso di 30 o 42 km o, in alternativa, nella categoria “Just for Fun” (fuori classifica)
Le iscrizioni per il 2019 stanno già “fioccando”:  sono già stati assegnati, infatti, quasi 1.000 pettorali (su un totale di 2.500)! Siamo particolarmente lieti di vedere che il numero di partecipanti femminili sta crescendo costantemente, attestandosi attualmente al 25%.  Ma anche il gruppo amatoriale “Just for Fun” gode di un notevole apprezzamento.
Shop online:  in offerta numerosi articoli nel design della Gran Fondo Val Casies.
Euroloppet:  diventate anche voi membri di Euroloppet e approfittate dei numerosi vantaggi riservati ai titolari del relativo pass.

IN VAL CASIES (BZ) L’OSPITE Ė SACRO LA GRAN FONDO SFIORA QUOTA 1.000, FONDISTE AL 25%

Pubblicato by il 19:28 in News | Commenti disabilitati

IN VAL CASIES (BZ) L’OSPITE Ė SACRO  LA GRAN FONDO SFIORA QUOTA 1.000, FONDISTE AL 25%

Gran Fondo Val Casies il 16 e 17 febbraio 2019

Tappa Euroloppet di scena con la 36.a edizione

La non competitiva “Just for Fun” riscuote consensi

30 o 42 km in classico il sabato e in TL la domenica

 

 

Le bandiere Euroloppet sventoleranno ancora una volta in occasione della Gran Fondo Val Casies, il 16 e 17 febbraio di scena con la 36.a edizione nella vallata altoatesina.

La “buona nuova” del comitato presieduto da Walter Felderer è il raggiungimento di quasi 1.000 pettorali assegnati sui 2.500 disponibili, con la partecipazione femminile attestabile attualmente al 25%, una delle più alte di sempre, soddisfazione anche per i numerosi iscritti alla “Just for Fun”.

L’inverno è ancora lontano ma gli appassionati non vedono l’ora di partecipare all’evento della Val Casies, come testimoniano anche le parole di una concorrente della passata edizione: “È una delle granfondo più belle e ben organizzate. Dopo tanti anni siete davvero ancora al top come pista, come organizzazione e come pranzo offerto ai partecipanti. In nessuna granfondo si mangia così bene come in Val di Casies”, afferma Daniela Ramon. E la vicentina ha centrato il punto, poiché la Gran Fondo altoatesina è ben più di una manifestazione fondistica, bensì un vortice d’iniziative che fanno sentire il concorrente come un ospite di riguardo.

D’altronde la Val Casies è un po’ una terra senza tempo, e tra gli antichi l’ospitalità era considerata come una delle virtù più sacre, nonché un legame durevole, lo stesso che gli appassionati hanno nei confronti della loro ski-marathon preferita. I fortunati potranno percorrere i tracciati di 30 o 42 km della Gran Fondo anche in autunno, di corsa o in bicicletta, agli altri non resta invece che fissare la propria presenza il prossimo inverno tra gli agonisti o nella categoria “Just for Fun”, fuori classifica in totale serenità.

Appuntamento dunque al 16 e 17 febbraio, in tecnica classica il sabato e in tecnica libera la domenica, per un’altra edizione con i fiocchi della Gran Fondo Val Casies, la quale da trentacinque annate non salta mai un’edizione.

Per info ed iscrizioni a 58 euro per la TC, 59 euro per la TL, 95 euro per entrambe, 47 euro per Just for Fun e 76 euro per entrambe le prove Just for Fun (entro il 31 gennaio): www.valcasies.com

 

 

La Coppa del Mondo di skiroll approda a Trento Domani la gara up hill, venerdì la sprint cittadina

Pubblicato by il 20:51 in Articolo slideshow, News | Commenti disabilitati

La Coppa del Mondo di skiroll approda a Trento Domani la gara up hill, venerdì la sprint cittadina

Il Monte Bondone e la città di Trento sono pronti a vivere una due giorni all’insegna del grande skiroll e, per il quarto anno consecutivo, ospiteranno una doppia gara di Coppa del Mondo, giunta alle battute finali.
L’apertura, domani, spetterà a una gara up hill con arrivo a Vason, in vetta al Monte Bondone, mentre venerdì si replicherà con una spettacolare prova sprint nel cuore della città di Trento. In cabina di regia siederà il comitato organizzatore coordinato dall’Asd Charly Gaul Internazionale e dall’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, che ha visto premiati i propri sforzi con una partecipazione massiccia da parte delle migliori rappresentative nazionali europee, su tutte quelle di Svezia, Norvegia, Russia, Germania, Slovacchia, Lettonia, Ucraina, Repubblica Ceca e Romania, alle quali si è aggiunto pure il Brasile.
Domani, giovedì 13 settembre, i riflettori saranno puntati sulla mitica salita del Monte Bondone, che durante l’estate ha ospitato anche il raduno della nazionale russa di sci nordico. Gli atleti russi sono tra gli attesi protagonisti della gara in salita, con particolare attenzione per l’olimpionico Eugenji Dementiev, determinato a recitare un ruolo di primo piano. Tra gli altri big non può che esserci il leader del circuito, lo svedese Robin Norum, ma per la vittoria di giornata sono alte le quotazioni anche del rumeno Paul Pepene, già capace di vincere due volte sul Monte Bondone nel 2015 e nel 2016, poi secondo dodici mesi fa.
Le prime partenze, quelle degli atleti della categoria senior maschile, sono previste alle ore 10 da Vaneze: i chilometri da coprire saranno 5, con arrivo a Vason. Lo start delle prove riservate a senior donne e a junior maschili e femminili, invece, verrà data a seguire da località Norge: i chilometri da percorrere, in questo caso, saranno 2,5.
Venerdì 14 settembre si replicherà con una gara sprint a Trento, in programma sull’ormai collaudato rettilineo di via Santa Croce (165 metri la lunghezza del tracciato). In questo caso, l’attenzione sarà posta in primis sugli azzurri, che nelle passate edizioni hanno spesso menato le danze, con gli occhi puntati su Emanuele Becchis e sul beniamino del pubblico trentino Alessio Berlanda, due volte secondo e una volta terzo nella gara di casa. Il programma prevede la disputa delle prove di qualificazione alle ore 16, necessarie per determinare la composizione delle batterie a eliminazione diretta, che scatteranno alle 17.
Classifiche di Coppa alla mano, nel clan azzurro c’è attesa per Lisa Bolzan, che ha nel mirino il podio nella categoria senior femminile, attualmente quarta a 40 punti dalla terza piazza della ceca Sandra Schuetzova, mentre tra le junior Alba Mortagna è in piena lotta per la conquista della sfera di cristallo, seconda nella graduatoria generale ad appena 12 punti dalla leader Moa Hansson. Al maschile, invece, Angelo Buttironi cercherà di difendere il proprio terzo posto e magari di avvicinare la seconda piazza dello svedese Johan Ekberg, mentre tra i senior Francesco ed Emanuele Becchis si trovano in quarta e quinta posizione, con la zona podio distante però oltre 100 punti.

La situazione in Coppa del Mondo prima della tappa di Trento e del Monte Bondone

Classifica generale Coppa del Mondo senior femminile: 1. Alena Prochazkova (Svk) punti 687; 2. Jackline Lockner (Sve) 469; 3. Sandra Schuetzova (Cze) 460; 4. Lisa Bolzan (Ita) 420; 5. Julia Angelsioeoe (Sve) 378; 6. Linn Soemskar (Sve) 350; 7. Olga Letucheva (Rus) 314; 8. Sandra Olsson (Sve) 289; 9. Ksenia Konohova (Rus) 258; 10. Varvara Prokhorova (Rus) 241; 11. Anna Bolzan (Ita) 233.

Classifica generale Coppa del Mondo senior maschile: 1. Robin Norum (Sve) punti 622; 2. Victor Gustafsson (Sve) 553; 3. Erik Silfver (Sve) 409; 4. Francesco Becchis (Ita) 294; 5. Emanuele Becchis (Ita) 291; 6. Matteo Tanel (Ita) 286; 7. Pontus Hermansson (Sve) 284; 8. Ilia Bezgin (Rus) 252; 9. Alfred Buskqvist (Sve) 251; 10. Eugeniy Dementiev (Rus) 231; 14. Alessio Berlanda (Ita) 161; 64. Jacopo Giardina (Ita) 2.

Classifica generale Coppa del Mondo junior femminile: 1. Moa Hansson (Sve) punti 606; 2. Alba Mortagna (Ita) 594; 3. Julie Henriette Arnesen (Nor) 571; 4. Hanna Abrahamsson (ve) 473; 5. Chiara Becchis (Ita) 420; 11. Elisa Sordello (Ita) 135.

Classifica generale Coppa del Mondo junior maschile: 1. Alexander Grigoriev (Rus) punti 682; 2. Johan Ekberg (Sve) 603; 3. Angelo Buttironi (Ita) 520; 4. Raimo Vigants (Lat) 466; 5. Aadne Gigernes (Nor) 431; 6. Riccardo Lorenzo Masiero (Ita) 346; 10. Alberto Tognetti (Ita) 178.

Pegasomedia

La Coppa del Mondo di skiroll sbarca a Trento Giovedì gara up hill, venerdì la sprint cittadina

Pubblicato by il 9:43 in News | Commenti disabilitati

La Coppa del Mondo di skiroll sbarca a Trento Giovedì gara up hill, venerdì la sprint cittadina

La Coppa del Mondo di skiroll si appresta a vivere il proprio atto conclusivo e, per il quarto anno consecutivo, sbarcherà a Trento e sul Monte Bondone per una due giorni dall’alto profilo tecnico e spettacolare. L’appuntamento è per giovedì 13 e venerdì 14 settembre con una gara up hill e una prova sprint che assegneranno punti importanti per l’assegnazione delle sfere di cristallo, alla presenza di tutti i massimi specialisti degli sci con le rotelle.
Il comitato organizzatore coordinato dall’Asd Charly Gaul Internazionale e dall’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi è alle prese con la cura degli ultimi dettagli, al fine di garantire i migliori standard possibili alla manifestazione, che vedrà schierati ai nastri di partenza, oltre alla nutrita pattuglia italiana, atleti provenienti da Svezia, Norvegia, Russia, Germania, Danimarca, Slovacchia, Lettonia, Ucraina, Repubblica Ceca, Romania e anche dal lontano Brasile.
La due giorni trentina si aprirà giovedì 13 settembre con una gara up hill in tecnica classica sulle mitiche rampe del Monte Bondone, con partenze individuali e diversificate a seconda delle categorie. I senior maschi scatteranno da Vaneze alle ore 10 e saranno chiamati a coprire 5 chilometri, con arrivo a Vason, in vetta all’alpe di Trento, con gli occhi puntati sull’olimpionico russo dello sci di fondo Eugenij Dementiev, sul leader di Coppa Robin Norum e sul rumeno Paul Pepene, già vincitore a Vason nel 2015 e nel 2016. La partenza delle gare riservate a senior donne e a junior maschili e femminili, invece, verrà data a seguire da località Norge: i chilometri da percorrere, in questo caso, saranno 2,5, con arrivo sempre a Vason.
Venerdì 14 settembre a dare spettacolo saranno i migliori interpreti delle prove veloci, che si confronteranno sul collaudato tracciato di 165 metri disegnato su via Santa Croce, nel cuore della città di Trento, dove tra gli attesi protagonisti ci saranno gli italiani, su tutti il pluridecorato Emanuele Becchis e l’atleta di casa Alessio Berlanda, già tre volte sul podio a Trento, due volte secondo e una volta terzo.
Alle ore 16 ci saranno le prove di qualificazione, necessarie per determinare la griglia delle batterie a eliminazione diretta, che, seguendo un tabellone tennistico, porteranno fino alla finale e decreteranno il vincitore della tappa di Coppa del Mondo, sotto gli occhi del pubblico che potrà seguire da bordo strada l’intero sviluppo della gara.
Guardando alla classifica generale di Coppa, tra i senior maschili sarà derby a tre tutto svedese tra il vincitore delle ultime tre edizioni del massimo circuito internazionale dello skiroll Robin Norum, già protagonista a Trento negli scorsi anni, e i suoi connazionali Victor Gustafsson ed Erik Silver, che occupano attualmente le prime tre posizioni del podio, con la coppia composta da Francesco ed Emanuele Becchis a inseguire.
Nella categoria senior femminile, invece, la slovacca Alena Prochazkova ha già messo una seria ipoteca sul successo finale, chiamata a difendersi dal difficile tentativo di rimonta della svedese Jackline Lockner e della ceca Sandra Schetzova, con quest’ultima che vede insidiato il suo terzo posto dall’azzurra Lisa Bolzan, ad oggi staccata di 40 lunghezze dalla zona medaglie.
Decisamente più aperta la lotta per la conquista della sfera di cristallo nella categoria junior femminile, dove si prospetta un appassionante sfida a tre tra la attuale leader Moa Hansson (Svezia), la bellunese Alba Mortagna e la norvegese Julie Henriette Arnesen. Le tre atlete, infatti, sono raccolte in un fazzoletto di appena 35 punti.
Ancora aperta anche la classifica junior maschile, comandata dal russo Alexander Grigoriev con 682 punti, 79 in più rispetto a quelli dello svedese Johan Ekberg, con l’azzurro Angelo Buttironi a completare il podio virtuale con 520 punti.

La situazione in Coppa del Mondo prima della tappa di Trento e del Monte Bondone

Classifica generale Coppa del Mondo senior femminile: 1. Alena Prochazkova (Svk) punti 687; 2. Jackline Lockner (Sve) 469; 3. Sandra Schuetzova (Cze) 460; 4. Lisa Bolzan (Ita) 420; 5. Julia Angelsioeoe (Sve) 378; 6. Linn Soemskar (Sve) 350; 7. Olga Letucheva (Rus) 314; 8. Sandra Olsson (Sve) 289; 9. Ksenia Konohova (Rus) 258; 10. Varvara Prokhorova (Rus) 241; 11. Anna Bolzan (Ita) 233.

Classifica generale Coppa del Mondo senior maschile: 1. Robin Norum (Sve) punti 622; 2. Victor Gustafsson (Sve) 553; 3. Erik Silfver (Sve) 409; 4. Francesco Becchis (Ita) 294; 5. Emanuele Becchis (Ita) 291; 6. Matteo Tanel (Ita) 286; 7. Pontus Hermansson (Sve) 284; 8. Ilia Bezgin (Rus) 252; 9. Alfred Buskqvist (Sve) 251; 10. Eugeniy Dementiev (Rus) 231; 14. Alessio Berlanda (Ita) 161; 64. Jacopo Giardina (Ita) 2.

Classifica generale Coppa del Mondo junior femminile: 1. Moa Hansson (Sve) punti 606; 2. Alba Mortagna (Ita) 594; 3. Julie Henriette Arnesen (Nor) 571; 4. Hanna Abrahamsson (ve) 473; 5. Chiara Becchis (Ita) 420; 11. Elisa Sordello (Ita) 135.

Classifica generale Coppa del Mondo junior maschile: 1. Alexander Grigoriev (Rus) punti 682; 2. Johan Ekberg (Sve) 603; 3. Angelo Buttironi (Ita) 520; 4. Raimo Vigants (Lat) 466; 5. Aadne Gigernes (Nor) 431; 6. Riccardo Lorenzo Masiero (Ita) 346; 10. Alberto Tognetti (Ita) 178.

L’ ass. Vasabroke Poiana ripropone per Domenica 28 Ottobre 2018 il Vasa-Tre triathlon skiroll-MTB-corsa 2° ed.

Pubblicato by il 9:37 in Articolo slideshow, News | Commenti disabilitati

L’ ass. Vasabroke Poiana ripropone per Domenica 28 Ottobre 2018 il Vasa-Tre triathlon skiroll-MTB-corsa 2° ed.

Dopo il successo della prima edizione, l’associazione Vasabroke Poiana ripropone per Domenica 28 Ottobre 2018 il Vasa-Tre, una gara di triathlon skiroll-MTB-corsa che si svolgerà nella località di Pian Longhi in Nevegal (Belluno). Come lo scorso anno la manifestazione è distinta in due competizioni, una per gli atleti assoluti con la formula completa skiroll-MTB-corsa sulle distanze di 5 – 7,5 – 5 km, ed una per gli atleti under 15 articolata nelle due frazioni di skiroll e corsa sulle distanze ridotte di 2,5 – 2,5 km.
La particolarità della gara è quella di essere aperta ai soli concorrenti individuali, senza contemplare le staffette. La scelta degli organizzatori viene dalla precisa volontà di portare atleti versatili a provare una disciplina nuova, che sia lo skiroll o la MTB o la corsa e per questo quindi i percorsi sono stati disegnati in modo da essere accessibili anche ai non specialisti. Naturalmente l’obiettivo dichiarato è quello di portare nuovi appassionati allo skiroll e poi subito dopo … al fondo.
Appuntamento quindi al Nevegal per l’ultima domenica di Ottobre.

volantino-triathlon-2018-2-pages

Il 7° Trofeo Barbara Aramini gara di Skiroll in salita a ZOGNO si disputerà il 15 Settembre

Pubblicato by il 21:57 in News | Commenti disabilitati

Il 7° Trofeo Barbara Aramini gara di Skiroll in salita a ZOGNO si disputerà il 15 Settembre

L’organizzatore del trofeo di skiroll “Barbara Aramini” ci comunica che la gara di quest’anno  è stata rinviata a sabato 15 settembre ed in allegato vi presentiamo la nuova locandina e la brochure con le info per partecipare

0001