Categories Menu

Pubblicato by il gen 6, 2019 in Articolo slideshow, News |

“RAMPA CON I CAMPIONI” AD ALEXANDER LEGKOV ANCORA RUSSIA CON OLGA NAZAROVA, CAPOL IN CIMA

“RAMPA CON I CAMPIONI” AD ALEXANDER LEGKOV ANCORA RUSSIA CON OLGA NAZAROVA, CAPOL IN CIMA

Evento promozionale “Rampa con i Campioni” oggi in Val di Fiemme

Il vincitore del Tour de Ski 2013 Legkov si impone su Tao Quemere e Julian Brunner

Tra le donne Olga Nazarova più veloce di Kati Venalainen e Katri Munukka

Oggi in Val di Fiemme, tra lo Stadio del Fondo di Lago di Tesero e l’Alpe Cermis, andava in scena la “Rampa con i Campioni”, tradizionale appuntamento Open che apre la temibile erta del Cermis anche ad amatori e campioni del passato, poco prima del passaggio dei fondisti del Tour de Ski. Tra i partecipanti anche uno degli autori (assieme a Vegard Ulvang) di questa terribile “invenzione”: Jürg Capol.
Battagliare divertendosi è il ‘mantra’ dell’evento promozionale, con 170 atleti tra i quali anche l’oro olimpico Alexander Legkov. Il più agguerrito sembra essere proprio il russo, vincitore del Tour de Ski 2013, che stacca gli avversari poco dopo lo start, sbuffando nella prima parte tallonato dal solo Tao Quemere, spiccando il volo poi sulle prime rampe. Legkov non ha perso mordente ed è stato il primo a giungere sul traguardo della pista Olimpia III: “La pista è difficile da affrontare ma è stato comunque bello perché ho visto delle montagne da togliere il fiato. Adoro questo luogo”, proprio davanti al francese Quemere: “La gara è stata molto faticosa e difficile, e quando inizi a salire devi andare avanti alla stessa velocità. È stato difficile stare dietro ad Alexander Legkov. Io supporto tutti i tipi di atleti; è importante amare ogni tipo di sport e divertirsi praticandolo” e all’altoatesino Julian Brunner: “È  la prima volta che vengo qui a sciare, e tornare dopo tanto tempo è stato emozionante ma difficile e faticoso. È un tipo di evento assolutamente da supportare perché ci si può mettere alla prova sulle stesse piste dei campioni”.
Successo russo anche al femminile, dove la brava Olga Nazarova si è imposta sulle finlandesi Kati Venalainen e Katri Munukka. Jürg Capol è giunto pochi istanti dopo la prima donna: “Ho fatto la salita quasi ogni anno, a volte ci metto più tempo a volte meno, c’era un po’ di vento in piano e la salita è sembrata più lunga del solito”. Soddisfatta la Nazarova: “Mi è piaciuto molto sciare qui, anche se è stato molto faticoso. Nonostante ciò supporto questo tipo di attività, tutta salute!”, concorda la seconda arrivata: “Mi sento molto stanca ed è stata dura ma è stato fantastico partecipare. Sciare qui è molto bello”, mentre la terza aveva fiato da vendere dopo aver scalato l’erta dei campioni: “La pista era difficile, ma mi è piaciuta perché ho potuto affrontare lo stesso percorso che fanno i campioni. È comunque una grande soddisfazione arrivare al traguardo”.
Il pronostico di Jürg Capol in vista del gran finale conferma l’opinione degli addetti ai lavori, ma lascia un punto di domanda per quanto riguarda la gara femminile: “Pronostici per oggi? Credo Oestberg tra le donne, è andata forte anche ieri, anche se non lo puoi mai sapere per certo. Ustiugov ha fatto una bella salita due anni fa, ieri aveva le gambe un po’ dure ma tutto può succedere. Non sappiamo come va Klaebo sul Cermis quindi è tutto da vedere”. Ad anticipare di qualche istante le Final Climb anche la Junior Final Climb, una mass start in tecnica libera per ragazzi. Appuntamento dunque alle ore 13 con la finale femminile in diretta Eurosport e Rai Sport, e la finale maschile subito dopo, alle ore 14.45. NEWSPOWER

Link CLASSIFICA assoluta

results_rampaconicampioni